Stampa

AGGIORNAMENTO

Dal 3 giugno abbiamo riaperto al pubblico la sede del CTO, con i seguenti orari:

LUNEDI’: 13.30-17.00
MARTEDI’: 10.00-13.00
MERCOLEDI’: 10.00-12.30 /14.00-16.30
GIOVEDI’: 10.00-12.00
VENERDI’: 10.00-12.00 /14.00 – 17.00

Vi terremo aggiornati sulle aperture delle altre sedi.

Il Presidente

Giuseppe Scola

Brevi note storiche sulla struttura e le finalità dell’Associazione.

L’anno 1870, ad opera di un gruppo di dipendenti, viene fondata la Società di Mutuo Soccorso fra i componenti del “Regio Arcispedale di Santa Maria Nuova e Stabilimenti Riuniti di Firenze” con sede in via della Pergola, 9 in Firenze.
La Società, fin dalla propria costituzione, si dichiara estranea a questioni politiche e religiose (art.6 dello Statuto) ed ha come proprie finalità:
– Assistenza ai soci ammalati.
– Onoranze funebri ai soci deceduti.
– Elargizione di sovvenzioni ai soci affetti da malattie acute e croniche.
– Concessione di prestiti in denaro ai soci che ne facciano richiesta.
– Apertura di un magazzino cooperativo alimentare a favore dei soci.
Negli anni 1884, 1898 e 1906 la Società ottiene riconoscimenti internazionali in occasione di varie esposizioni .
Nell’anno 1904 viene insignita della medaglia di “Benemerenza Ospitaliera”.
Nell’anno 1908, con Regio Decreto del 7 Ottobre, la Società viene eretta in “Ente Morale”.
Secondo lo Statuto Sociale (approvato il 14 Febbraio 1905) possono essere soci tutti i dipendenti dell’Arcispedale di S.Maria Nuova e Stabilimenti Riuniti di Firenze che abbiano fatto domanda di ammissione e risultino in regola con il pagamento della quota sociale.
Sono Organi della Soci:
– L’Assemblea dei soci.
– Il Consiglio direttivo (che esprime al proprio interno il Presidente e le altre cariche istituzionali).
– Il Collegio dei Sindaci Revisori.
– Il Comitato dei Probiviri.
Nel corso degli anni la struttura amministrativa e le finalità sociali, pur nel rispetto dei limiti e delle normative previste dallo Statuto, hanno teso ad adeguarsi alle nuove esigenze del corpo sociale.
In tale ottica è stata opportunamente adeguata l’organizzazione logistica della Società e sono state affiancate alle attività di tipo strettamente assistenziale altre di tipo culturale, sportivo e ricreativo via via emerse come esigenze contingenti in linea con i tempi.
A questa impostazione societaria sono da annoverarsi, tra l’altro, l’apertura di uffici sociali nelle varie realtà lavorative, la realizzazione del Centro Ricreativo sociale di Monterivecchi con tutte le attività ad esso connesse,l’organizzazione di gite sociali e culturali, l’organizzazione di manifestazioni sportive.
Nell’anno 1983, in considerazione della mutata organizzazione della Sanità, con l’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, si è reso necessario provvedere ad una riforma societaria con Io scioglimento della vecchia “Società di mutuo soccorso tra i dipendenti dell’Arcispedale di S.Maria Nuova e Stabilimenti Riuniti di Firenze” e la costituzione, in sua vece, dell’ “ASSOCIAZIONE MUTUO SOCCORSO” tra i dipendenti delle strutture sanitarie pubbliche dell’Area Fiorentina, con sede in Largo Palagi, I in Firenze.
L’Associazione di Mutuo Soccorso assume la figura giuridica dell’Associazione di fatto, non persegue finalità di lucro ed ha quale scopo quello di sviluppare la mutualità, l’attività culturale, sociale, sportiva e ricreativa.
Le attività di carattere mutualistico sono riservate ai Soci e familiari a loro carico, le altre attività sono aperte anche a tutti i cittadini.
Possono essere soci dell’Associazione tutti i dipendenti delle strutture sanitarie pubbliche dell’Area fiorentina in servizio o collocati a riposo.

Gli Organi dell’Associazione sono:
– L’Assemblea dei soci,
– Il Consiglio Direttivo,
– II Presidente,
– Il Collegio dei Sindaci Revisori,
– Il Comitato dei Probiviri.

Lo Statuto dell’Associazione prevede che, nell’ambito dell’Area fiorentina, possano essere costituite “Sezioni sociali di untà” con lo scopo di proporre iniziative e attività specifiche nell’ambito delle finalità generali dell’Associazione.
Nell’anno 2005, per venire incontro a nuove e mutate esigenze, l’Assemblea generale dei soci ha approvato il nuovo Statuto societario.
Gli Organi dell’Associazione rimangono immutati rispetto alla precedente versione statutaria ad eccezione dei due Collegi (Sindaci revisori e Probiviri) la cui nomina è demandata, di volta in volta, alla volontà dell’Assemblea generale dei soci convocata per il rinnovo delle cariche sociali.

Stampa